DermatologiaNews.net


News

Psoriasi: inefficacia della terapia anti-TNF-alfa e anticorpi anti-nucleo

Un crescente numero di pazienti con forma grave di psoriasi non risponde alla terapia anti-TNF-alfa [ Etanercept ( Enbrel ), Infliximab ( Remicade ) e Adalimumab ( Humira ) ].

I Ricercatori del King's College di Londra, nel Regno Unito, hanno osservato che molti di questi pazienti sviluppano anticorpi anti-nucleari e anticorpi anti-DNA a doppia elica nel corso del trattamento e questa osservazione li ha spinti a valutare se questo sviluppo di anticorpi fosse legato al fallimento della terapia anti-TNF-alfa.

Tutti i pazienti con psoriasi trattati con terapie anti-TNF-alfa sono stati identificati.

In totale, 97 pazienti sono stati trattati con farmaci anti-TNF ( 60 come primo trattamento, 22 erano stati in trattamento con un farmaco e lo avevano interrotto, 9 avevano iniziato e interrotto 2 diversi farmaci e 6 ne avevano iniziati e interrotti 3 ).

Si sono sviluppati anticorpi anti-nucleo ( ANA ) nel 17% dei pazienti al primo trattamento, nel 54% di quelli che non avevano risposto a 1 trattamento, nel 78% di quelli che non avevano risposto a 2 e nell’83% di quelli che non avevano risposto a 3 trattamenti.

Anticorpi anti-DNA a doppia elica si sono sviluppati, rispettivamente, nel 2%, 27%, 33% e 83% dei pazienti dagli stessi gruppi.

Significativamente, gli anticorpi sviluppati prima che il trattamento fallisse con tutti e tre i farmaci e il loro sviluppo non sono risultati legati al tempo totale di durata della terapia anti-TNF-alfa.

In conclusione, questo studio ha indicato che lo sviluppo di anticorpi anti-nucleo e di anticorpi anti-DNA a doppia elica nel corso di un trattamento anti-TNF potrebbe rappresentare un marcatore del successivo fallimento della terapia, ma per confermare questa importante osservazione sono necessari studi prospettici su ampia scala. ( Xagena )

Pink AE et al, Br J Dermatol 2009; Epub ahead of print